Pedodonzia

La Pedodonzia o Odontoiatria Infantile é il settore dell’odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini.

Il compito della Pedodonzia è quello di conservare o di ristabilire l’integrità dei tessuti duri dei denti (smalto e dentina) danneggiati da carie o da traumi.

La cura di un piccolo paziente richiede pazienza, attenzione e dedizione.
Spesso, soprattutto nei bambini che sono spaventati , sono necessarie sedute di avvicinamento, che consentono di abituare gradualmente il bambino all’ambiente medico attraverso un approccio psicologico adeguato.
Viene privilegiato questo lato psicologico nell’approccio con il piccolo paziente in tutta l’età evolutiva, in modo tale da educare il bambino al giusto rapporto con la propria bocca e con la cura dei suoi denti.
La prevenzione rappresenta per la pedodonzia un obiettivo fondamentale: per questo motivo una prima visita di controllo é consigliata a partire dai 3-4 anni, prima che inizi la permuta dei primi dentini.
Un luogo comune da sfatare è la falsa credenza secondo cui i denti da latte cariati non si debbano curare perché destinati alla caduta.

pedodonzia2I denti da latte hanno la polpa dentaria, costituita da vasi e nervi, come i denti permanenti per cui la carie va curata per evitare dolore e soprattutto per mantenere il dente, che altrimenti andrebbe estratto.
La carie è causata da batteri che si moltiplicano a dismisura in una bocca con i denti malati e che veicolati dalla saliva possono “infettare” sia i denti da latte che i denti permanenti sani.
Inoltre i denti da latte hanno la funzione di mantenere lo spazio per i denti permanenti sottostanti.

La sigillatura dei molari permanenti rappresenta una valida strategia difensiva contro la carie pediatrica ed è attuabile, laddove necessario, anche sui denti decidui.
I molari permanenti erompono all’età di 5-6 anni, quando il bambino non ha ancora le capacità necessarie per pulire la superficie masticatoria di questi denti, che presenta dei solchi profondi, nei quali la placca batterica si annida facilmente rendendo difficoltose e spesso insufficienti le manovre quotidiane di igiene orale.
Essendo i molari maggiormente esposti al rischio di lesioni cariose precoci, l’applicazione di una resina speciale lungo i solchi masticatori permette di proteggerne lo smalto, rendendolo inattaccabile dalla placca batterica.
Una visita intorno ai 5 anni consente uno screening precoce dell’occlusione e delle funzioni masticatorie del bambino, e di evidenziare eventuali disallineamenti dentali o anomalie scheletriche (mascellari e mandibolari).
Tali alterazioni, se intercettate durante il periodo di crescita, possono essere corrette mediante l’ausilio di apparecchi ortodontici, riducendo o evitando il rischio di crescita anomala delle ossa mascellari ( e quindi del viso) e disallineamenti dentali che, oltre al problema estetico, possono causare molti problemi funzionali e di salute per i denti permanenti.